Le nostre botteghe

Oltre alla bottega di Bologna, la cui storia è stata già ampiamente trattata nelle pagine apposite, la Cooperativa ExAequo gestisce altri due punti vendita, a Castel San Pietro Terme e a San Giovanni in Persiceto.

Castel San Pietro Terme

La bottega di Castel San Pietro Terme è nata come bottega dell'Associazione Mandacarù.
L'attività iniziò nel dicembre 2001, anche a motivo della forte influenza dei fatti del G8 di Genova, con una mostra in una sala castellana con alcuni presepi; insieme alla mostra, per quindici giorni era stato allestito un banchetto in cui si vendevano i prodotti del commercio equo e solidale.

L’esperienza fu molto positiva, tanto che l’anno successivo si replicò con una mostra di strumenti musicali, sempre in occasione del Natale e sempre proponendo un banchetto.

Si venne quindi a pensare a una bottega, da tenere aperta in giorni stabiliti della settimana.
Da allora, la bottega ha cambiato tre sedi, dal momento che la situazione si andava rivelando molto difficile, nei termini economici di sostenere i costi di affitto, luce, riscaldamento, fatture, e riuscire al contempo a gestire i turni.

In mezzo a molta precarietà, restava tuttavia certa la volontà di non mollare.
Così, tra il 2004 e il 2005, Mandacarù decide di entrare in ExAequo, nell'ambito del "patto federativo".
E la situazione cambia in meglio.

Nella bottega di Castel San Pietro Terme funzionano molto il settore alimentare e quello della cosmesi; purtroppo le dimensioni ridotte del locale che la ospita rendono difficoltosa l'esposizione dell’artigianato.
Dal 2012, tuttavia, sono aumentati gli sforzi per rendersi visibili anche fuori dei muri della bottega, condividendo con associazioni del territorio eventi soprattutto nel periodo estivo.
Il Comune di Castel San Pietro Terme ha una tradizione di sagre paesane molto frequentate, e l'ExAequo locale ha deciso di prendervi parte con il suo stile decisamente alternativo.

Un punto di forza della bottega è certamente costituito dalle sue vetrine.

 

San Giovanni in Persiceto

L’Associazione Altreterre è nata nel 2001 a San Giovanni in Persiceto, e anche lei è entrata a fare parte della Cooperativa ExAequo tra il 2004 e il 2005.

Oltre a gestire la bottega di commercio equo e solidale in Via Roma 26, nel corso degli anni ha sviluppato numerose altre attività sul territorio, che comprendono:

  • il sostegno annuale agli studenti della scuola superiore di secondo grado "Isis Archimede" di San Giovanni in Persiceto per permettere la loro partecipazione ai campi di lavoro estivi dell’Associazione Libera, in collaborazione con il presidio di Libera di Terre d’Acqua;
  • la promozione di incontri presso l’Isis Archimede sul commercio equo e solidale, sulla cooperazione internazionale e sugli stili di vita consapevoli;
  • la partecipazione annuale alla manifestazione "Piazze di Pace" nel mese di settembre, all’interno della rassegna "Segnali di Pace" promossa dalla Provincia di Bologna;
  • la partecipazione a VolontAssociate, la festa dell'Associazionismo e del Volontariato della Provincia di Bologna;
  • la collaborazione con l’Unione dei Comuni di Terre d’Acqua all’organizzazione della partecipazione dei cittadini alla Marcia della Pace (biennale) Perugia-Assisi;  
  • la partecipazione a numerosi eventi e iniziative territoriali, come:
    • festa del WWF
    • 1,2,3... per le vie del Gioco (in occasione della giornata mondiale del gioco)
    • festa del solstizio presso il centro Maieutica (centro diurno per persone con disabilità);
  • l'organizzazione di eventi: in particolare, in collaborazione con Persiceto in transizione e la Rassegna “Tutti nello stesso piatto”, si è organizzata una serata con la proiezione di video animati per bambini presso il Casorto di San Giovanni in Persiceto a luglio 2014.

Tags: commercio equo e solidale, Cooperativa ExAequo, ExAequo Bottega del Mondo, Altreterre, associazione Mandacarù , Bottega di San Giovanni in Persiceto, Bottegha di Castel San Pietro Terme, banchetto